Da Freiburg un omaggio a Nando

Scritto il 14th marzo, 2010 Autore: admin.
Categorie: Come eravamo, news, solidarieta. Letto 1.814

La curva dei tifosi del Friburgo ricorda Nando

La curva dei tifosi del Friburgo ricorda Nando

Riceviamo e pubblichiamo la testimonianza di un grande amico di Nando:

Ferdinando Fares è nato nel 1968, ha vissuto per tutti questi anni a Grottammare nei pressi della stazione. Per qualche anno è stato rappresentante di classe e persino d’Istituto presso l’Istituto Tecnico per Geometri a Grottammare. Anch’io Ho frequentavo i Geometri e mi ricordo che quando si organizzava qualche sciopero o manifestazione era sempre lì davanti a coordinare e a scandire slogans; durante le assemblee d’Istituto che si tenevano al Kursaal parlava senza sosta inserendo una battuta quà e là e facendo si che le conversazioni noiose diventassero delle discussioni interessanti e divertenti.Una persona simpatica e di compagnia che raccontava e discuteva volentieri, specialmente se riguardava il suo tema preferito: storie di Ultras, da stadio, trasferte, incidenti, tafferugli, coreografie e cortei. Oltre alla Samb tifava anche per il Torino, come diceva lui “La Samba e lù Toro” ma ha sempre ribadito che era la Samba il suo unico amore.

 


Quando narrava le sue storie di curva vissute, radunava molte persone. Ricordo che a volte eravamo una ventina di persone de Le Grotte che facevano nottata in spiaggia davanti allo Chalet Tenente, tutti sdraiati sui lettini a raccontarci esperienze di vita e lui era sempre quello che raccontava più di tutti e con maggiori dettagli.E lo faceva in una maniera semplice e spontanea, ma unica perchè ricca di mimica, gesti ed espressioni di viso che a volte mentre parlava ricordandosi, gli luccicavano gli occhi…

Me lo ricordo in azione nel derby di Coppa Italia il 1° settembre 1986 in Ascoli, quando poco prima dell’inizio della gara ci furono scontri e tafferugli nel nostro settore vista la presenza ovina.

Come ha raccontato un vecchio baldo “IN UNA TRASFERTA X BOLOGNA NANDO NON S’ERA SVEGLIATO E LU BOMM COSTRINSE L’AUTISTA A FERMARSI A GROTTAMMARE SOTTO LA CASA PERCHE’ DISSE “SOGNA I A CHIAPPA’ JESUS CRISTO ” anche io ero su quel pulmann nella primavera del ’87 e così fu: il torpedone si fermò al distributore di benzina nella curva sulla Nazionale Nord proprio a due passi da casa Fares e Lù Bomm scese, andò a suonare e qualche minuto dopo tornarono entrambi e si ripartì verso l’Emilia; tra l’altro quel giorno ci portammo lo striscione “KAOS” delle pecore, riportato come souvenier dalla conca qualche giorno prima. Ricordo che assieme ad una dozzina di Sambenedettesi anche io e Nando scavalcammo la rete per andare verso la curva bolognese; loro ci accolsero con applausi e cori visto il gemellaggio rossoblù anti bianconero [vs. AP/Cesena] che c’era in quegli anni. Due settimane dopo partimmo verso Modena col treno speciale per una delle più belle trasferte vissute negli anni ’80: i ragazzi in campo vinsero per 4-0 e 4.000 Rossoblù erano come in uno sballo totale in quella giornata caldissima e afosa; e proprio nel viaggio d’andata una TV locale fece l’intervista a Nando pubblicata sul Sito/Muro Ultras Samb; in quel vagone c’era mezza Grottammare.

Per Samb-Ternana in campo neutro a Francavilla nel settembre ’89 noi de le grotte partimmo col treno da soli ed eravamo 8 persone tra cui i due fratelli P., Nando e Pino lù Pimbero [RIP]. Scoppiarono degli incidenti nel corso dei quali le forze del (dis-)ordine riuscirono a fermare il più piccolo dei due fratelli, appena visto ciò, quello maggiore gridò “Ohhh…è frateme!!!!!” A sto punto Nando gridò “Ohhh…è frateme!!!!!”, Pino lù Pimbero gridò “Ohhh…è frateme!!!!!” e così, quasi a turno ognuno di noi gridò “Ohhh…è frateme!!!!!” e tutti e 7 con R.V., Nando e Pino in prima fila ci buttammo nella mischia dove c’erano sti 3-4 celerini e il nostro amico e riuscimmo così a liberarlo senza che potessero portarne via uno di noi. Fu una bella sensazione perchè ci sentimmo tutti fratelli ed eravamo tutti pronti a rischiare pur di salvarne uno che stava in difficoltà. E infatti non venne lasciato solo.

Un sabato sera nell’aprile del’90, Ste lù turco, Nando e io facemmo l’Autostop da Grottammare fino a Rimini per andare come ogni tanto, alla Mecca e dopo la nottata in discoteca la mattina dopo ci riposammo sui lettini in spiaggia per dirigerci poi verso la stazione. Qui aspettammo il treno sul quale c’erano altri 5-6 ragazzi di Grottammare e tutti assieme andammo con gli amici Veronesi a Cesena per l’ultima di campionato. Nonostante la sua ideologia politica fosse di sinistra, Nando fu pronto a metterla da parte per far sì che l’Amicizia trionfasse quel giorno, infatti i tifosi scaligeri ci accolsero amichevolmente e ci trattarono come loro ospiti.

I ragazzi del NBU Freiburg dietro lo
striscione per Nando

Circa un anno dopo, a fine Marzo del 1991, Nando, Ste lù turco ed io partimmo con la mia Peguet 305 color sabbia style Marrakesch, battezzata dagli amici de le grotte, la “vagabond-car” e ci facemmo quei 200 Km fino a Rimini quanto dista la Mecca da SBT, che sballo durante le soste a quei tempi e quante risate ci facemmo…con Nando che aveva pronta una battuta dopo l’altra…

 

6 mesi dopo feci un tuor per l’Europa e da allora vivo all’estero, quindi ho rivisto Nando nel corso degli anni sempre quando mi facevo qualche settimana di vacanza a Le Grotte o per qualche partita della Samb per le quali da 7-8 anni scendiamo apposta da Friburgo. E ogni volta che l’ho rivisto è stato sempre un piacere per me. Nel 2005 a Napoli per il ritorno dei play-off partimmo dalla Germania in tre, arrivammo dopo 12 ore Grottammare, salimmo sul pulmann dei ragazzi de le Grotte destinazione San Paolo e Nando ci passò subito il bottiglione di vino…. Una scena simpatica che molti ricordano, fu quella quando nel corso del secondo tempo in seguito alle provocazioni e insulti da parte di tifosi partenopei, lanciò una monetina di 10 centesimi gridando “Tòhh..morti de fame…massera se magna” E tutti intorno che scoppiarono dal ridere…

Sul Muro del sito US sono stati lasciati un centinaio di messaggi di condoglianze e frasi simili per ricordare Nando Jesus, quindi mi limito a lasciare un ultimo

RIPOSA IN PACE, NANDO!

Be Sociable, Share!

3 commenti.

Articoli Correlati

baldo vecchio

Commento on marzo 15th, 2010. MyAvatars 0.2

un solo commento……da pelle d’ oca i racconti del ragazzo di Friburgo….ma a me Nando Jesus piace ricordarlo proprio così !!!

H69

Commento on marzo 15th, 2010. MyAvatars 0.2

CARO DOICH69, GRAZIE PER QUESTA TUA TESTIMONIANZA. CHI NON L’HA MAI CONOSCIUTO ORA SA IL TIPO CHE ERA NANDO.
TUTTI QUELLI CHE CI HANNO AVUTO A CHE FARE, ANCHE POCO COME ME HA QUEST’IMMAGINE CHE TU HAI DELINEATO GRAZIE ALLE TUE AVVENTURE CON LUI.
GRAZIE F.
NANDO NON SARA’ DIMENTICATO ALLA PARI DEGLI ALTRI CHE NON CI SONO PIU’.

Ultras Samb*Freiburg

Commento on marzo 19th, 2010. MyAvatars 0.2

Non c’è da ringraziare, amico H69.
L’ho fatto volentieri perchè Nando è una storia particolare, un amico, un fratello nostro che ha meritato questo e anche molto di più. Ed hai ragione dicendo che non sarà dimenticato, perchè Nando vive nei nostri cuori e il ricordo non morirà mai!
Doich’69

Lascia un commento

I Commenti possono contenere anche codice xhtml. Sono richiesti nome ed Email (l'email non apparirà), L'URL è opzionale


Nome


TOP100ADD.COM - ADD YOUR SITE, BOOST YOUR TRAFFIC. Add to Technorati Favorites TopOfBlogs